Corso Professionale Programmazione Microcontrollori

Descrizione Generale del Corso

Si partirà dalle nozioni di base, in cui si apprenderanno le caratteristiche fondamentali sui dispositivi elettronici intelligenti in generale e sui microcontrollori in particolare, per poi passare allo studio del Linguaggio C, ed infine approfondire lo studio dei microcontrollori (per maggiori informazioni sulla distribuzione degli argomenti del corso, consulta la sezione Sintesi del Corso sui Microcontrollori).


pin microcontrolloreFacendo riferimento alla documentazione tecnica, si inizierà dalla descrizione dei pin, da cui si ricaverà una panoramica sulle periferiche integrate presenti nei microcontrollori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


memoria microcontrolloreSi passerà quindi allo studio della memoria dei microcontrollori; si vedrà nel dettaglio come gestire in piena autonomia la collocazione delle variabili all'interno di essa, in modo tale da ottimizzare lo spazio e le risorse e modificando eventualmente, qualora l'applicazione lo richieda, anche la configurazione di default stabilita dai programmatori della Casa Madre del dispositivo.

 

 

 

 

 


architettura microcontrolloreSi illustrerà come dall'architettura e dai diagrammi a blocchi presenti nei datasheet, sia possibile ricavare informazioni più approfondite riguardo la modalità di funzionamento dei microcontrollori e delle corrispettive periferiche integrate.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


periferiche microcontrolloreVerranno studiate nel dettaglio le periferiche integrate nei microcontrollori, e si spiegherà come implementare, dall'analisi dei diagrammi temporali presenti nei datasheet, le librerie per la loro gestione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


registri microcontrolloreVerranno studiati ed analizzati i registri; si capirà, inizialmente, come settarli bit-to-bit, per poi comprendere come implementare librerie per la gestione delle periferiche integrate, partendo da essi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


spi eepromUn approccio simile a quello seguito per lo studio dei microcontrollori, verrà utilizzato per le periferiche esterne. Al fine di rendere più chiara l'esposizione, è stato considerato un esempio; l'esempio preso è una memoria esterna che può comunicare con un microcontrollore tramite il protocollo SPI (Serial Peripheral Interface). L'approccio usato per le periferiche è esposto di seguito.

 


pin spi eepromAnche per le periferiche esterne si partirà dalla descrizione dei pin, dalla quale sarà possibile dedurre le informazioni generali riguardo il funzionamento del dispositivo.

 

 

 

 

 

 

 


funzionamento spi eepromSi passerà quindi ad uno studio approfondito riguardo il principio di funzionamento del dispositivo, mediante un costante riferimento alla documentazione tecnica.

 

 

 

 

 

 

 

 


istruzioni spi eepromAttraverso lo studio del set di istruzioni che il dispositivo mette a disposizione, si comprenderà come gestirlo mediante un microcontrollore.

 

 

 

 


diagrammi temporali spi eepromLo studio dei diagrammi temporali permetterà di capire quali sono le giuste tempistiche da rispettare per un corretto scambio di informazioni con un microcontrollore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


registri spi eepromVerranno quindi studiati i registri, e si capirà come settarli per scambiare le informazioni volute con un microcontrollore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


librerie spi eepromDalle varie informazioni apprese dai documenti tecnici, si capirà come implementare librerie per la gestione ad alto livello del dispositivo con un microcontrollore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

I cookie aiutano a fornire i servizi del sito. Utilizzando tali servizi, migliori la tua esperienza di navigazione nel sito.